Messaggio

Home

Festa della Libertà di Bitonto Ottobre 2010

Nelle giornate del 22, 23 e 24 Ottobre 2010 si è svolta nella città di Bitonto, in provincia di Bari, la Festa della Libertà voluta dalla sezione locale del PDL (Popolo della Libertà), a cui però sono intervenuti molti personaggi di spicco del partito a livello nazionale. Uno dei nomi di maggiore richiamo è stato sicuramente quello di Raffaele Fitto, ma molti altri sono stati gli interventi che si sono avvicendati nello scenario della Villa Comunale.

Infatti, ad inaugurare la kermesse è stato proprio Fitto, all’epoca Ministro agli Affari Regionali, il quale è stato introdotto dal vicesindaco Domenico Damascelli. L’incontro si è svolto alle ore 18:00 nella prima giornata della Festa: ad intervistare Fitto è stato uno dei volti più noti della televisione locale Telenorba, Enzo Magistà. Il tema toccato era di scottante attualità, allora come oggi, ovvero si è parlato dei numerosi problemi che affliggono il sud della penisola nell’intervento “”Il piano per il rilancio del Sud”. Le parole di Fitto sono state importanti per capire quelli che sarebbero stati i piani del centrodestra in vista del federalismo, che si intendeva realizzare di lì a poco, a livello fiscale e non solo. L’appuntamento inaugurale è stato importante soprattutto per ribadire il legame che univa tutte le varie sezioni del partito, e in particolar modo i rappresentanti del PDL della regione Puglia con quelli nazionali. Come di consueto, la giornata si è chiusa poi all’insegna della convivialità e della buona musica: infatti in serata gli intervenuti hanno potuto assistere al concerto della Grande Orchestra Italiana del Maestro Simone Mezzapesa e la sua Band, ed alle esibizioni della scuola di ballo “Dance emotion”. Nella giornata del 23 ottobre alle ore 19:00 si è tenuto un altro dibattito molto appassionante, dal titolo “Il Popolo della Libertà: il partito degli italiani”. Roberto Straniero, giornalista di Telesveva, ha intervistato il senatore Francesco Amoroso, coordinatore regionale del PDL Puglia, l’onorevole Antonio Distaso, coordinatore provinciale PDL e Nino Zullo, consigliere regionale PDL. In questa occasione c’è stato modo di riflettere sulla missione del popolo della libertà, che fin dalla sua fondazione si era posto come obiettivo quello di rappresentare davvero la gente comune. Alla fine dell’incontro, si è esibita la tribute band di Renato Zero “Resto Zero”. La conclusione della festa si è avuta domenica 24 ottobre, giornata nella quale si sono concentrati gli appuntamenti più interessanti. Dopo gli incontri istituzionali del mattino, al pomeriggio, alle ore 18:00, si è svolto il dibattito “Il piano regionale della salute e disastri del governo Vendola: dai debiti della regione ai gravi disagi ai cittadini”, a cui hanno preso parte Nino Marmo, vice presidente del Consiglio Regionale della Puglia, e Massimo Cassano, vice capogruppo PDL Consiglio Regionale della Puglia. Alle 20:00 si è poi svolto il comizio di chiusura alla presenza dell’onorevole Sergio Silvestris, Europarlamentare PDL, del vicesindaco Damascelli e dell’assessore Somma. Anche l’ultima serata ha previsto degli spettacoli di ballo e soprattutto l’estrazione della lotteria che metteva in palio una crociera. La festa ha avuto come slogan “dritti al cuore”, che è stato spiegato dalla direzione locale del partito con la volontà di coinvolgere la gente. L’intenzione di fondo era infatti quella di ribadire un modo di fare politica che annullasse le distanze, e consentisse una vera partecipazione della base alle scelte dei vertici PDL.