Messaggio

Home

Festa della Libertà di Ghisalba 2013

Nell’estate del 2013 si è svolta, così come di consueto, la Festa della Libertà del Popolo della Libertà del bergamasco. La festa infatti ha avuto carattere provinciale, anche se non sono mancati anche importanti ospiti di rilievo nazionale, e si è tenuta all’insegna della cordialità e dell’amicizia.

La manifestazione si è tenuta tra il 18 e il 21 luglio ed è stata sfruttata soprattutto come momento di incontro e di confronto, per sviscerare alcuni dei punti più importanti del dibattito politico del momento, a partire dalla possibilità di rifondare una nuova Forza Italia. Ciò che è emerso con maggiore forza dai tre giorni di incontri è stata soprattutto la grande coesione del PDL provinciale, la voglia di confrontarsi in modo pulito ed onesto, e anche di vivere con piacevolezza momenti di convivialità e di svago. La manifestazione si è svolta presso l’Area Feste di Ghisalba e si è aperta nella giornata di giovedì 18 luglio quando, dopo i tradizionali discorsi introduttivi di rito tenuti, tra gli altri, dal Coordinatore Provinciale Angelo Capelli e dal Consigliere Regionale Alessandro Sorte, in serata si è svolto il convegno “Sfida al Futuro, giovani protagonisti per un’Italia che cambia”. Uno dei temi centrali di questa festa, infatti, è stato il ruolo che i giovani devono rivestire per la creazione di nuove opportunità per il futuro dell’Italia. Il convegno è stato animato dai ragazzi del movimento giovanile del PDL, la Giovane Italia, e ad esso sono intervenute, tra gli altri, le onorevoli Lara Comi e Annagrazia Calabria. Il giorno successivo, venerdì 19 luglio, è salita sul palco della festa della Libertà di Ghisalba Maria Stella Gelmini, il cui intervento, coadiuvato da quello di altri relatori, ha riguardato soprattutto le potenzialità del partito e i suoi sviluppi futuri, ipotizzati anche nella creazione di un nuovo partito di Forza Italia. Nella giornata di sabato 20 luglio invece al centro del dibattito c’è stata l’economia del paese, visto che era ospite l’allora viceministro dell'Economia Luigi Casero. Casero si è confrontato con gli imprenditori del bergamasco, e con tutti gli attori che ne costituiscono il tessuto produttivo, per affrontare problemi reali e trovare insieme possibili soluzioni anche in sede istituzionale. La serata conclusiva che si è svolta domenica 21 luglio, infine, ha visto confrontarsi Maurizio Del Tenno, Assessore Regionale, Raffaele Cattaneo, Presidente del Consiglio Regionale e Mario Mantovani, Coordinatore Regionale e Vice Presidente della Regione Lombardia. Questi personaggi hanno parlato più in generale di quelle che sarebbero state le prossime iniziative regionali, in particolar modo dell’Expo 2015 che in quei giorni si stava iniziando ad organizzare. Capelli, in qualità di principale organizzatore dell’iniziativa, ha sottolineato come per lui e per gli altri organizzatori fosse importante soprattutto il dialogo tra i rappresentati istituzionali e i cittadini della base: secondo lui era necessario creare una rete di comunicazione tra i vari attori del processo politico tale da dare nuova vitalità alla regione e al territorio provinciale, per stimolare nuove idee e nuovi fermenti. Dunque la festa della Libertà di Ghisalba è stato un importante momento di riflessione che ha fornito al PDL molti spunti circa il percorso da seguire da lì in avanti; ciò non toglie però che ogni serata si è chiusa con musica e cibo, come accade in ogni festa degna di questo nome.