Messaggio

Home

Festa della Libertà dei giovani del PDL di Poggio Renatico

Poggio Renatico è un comune della provincia di Ferrara in cui si è sempre storicamente svolta una festa promossa dai giovani politicamente afferenti al PDL Popolo della Libertà. La prima edizione si è tenuta nel 2011, e successivamente, nel 2012, ha avuto un tono diverso a causa del terremoto che aveva colpito quella parte della regione Emilia Romagna.

L’evento catastrofico non ha fermato i giovani ed entusiasti ragazzi, i quali hanno addirittura voluto organizzare una raccolta fondi che andasse a favore di tutti coloro che erano stati più duramente colpiti dal sisma. La festa, che si è svolta tra il 15 e il 17 giugno, ha previsto i consueti appuntamenti istituzionali ma anche di svago e divertimento conviviale. Infatti nei dibattiti che si sono susseguiti nella tre giorni si è parlato di argomenti di stretta attualità, quali la crisi e le fonti di energia rinnovabile; ma si è anche svolto il torneo di calcio saponato, e ci sono stati gli stand gastronomici aperti per tutto il tempo, e le sessioni musicali con i dee-jay del posto. La festa del 2011 ha avuto infatti un carattere molto locale, anche nei rappresentati della coalizione chiamati ad intervenire; l’anno seguente, nel 2012, i giovani di Poggio Renatico hanno invece voluto allargare la loro kermesse all’intera provincia. In molti hanno voluto vedere nell’espansione della manifestazione il desiderio, da parte della Giovane Italia locale, si mettere in piedi una sorta di “contraltare” all’evento svoltosi a Mirabello, che non aveva avuto un risultato soddisfacente. Questa ipotesi è però stata fermamente smentita da due dei rappresentati del PDL giovani di Poggio Renatico, Andrea Bergami e Filippo Venturi, i quali hanno per prima cosa ricordato che la Festa della Libertà locale era una tradizione oramai consolidata, e che a Mirabello si era riunito il PDL nazionale. Viceversa, per la manifestazione organizzata a Poggio Renatico ad essere interessata era solo la sezione giovanile del partito. Dalle parole di Bergami e Venturi si è però potuta percepire una netta distanza avvertita nei confronti della forza politica di Fratelli d’Italia, motivata dal fatto che un’alleanza con questo partito sarebbe stata presa nuovamente in considerazione solo qualora essa avesse fatto un passo indietro circa le dichiarazioni effettuate sul conto di Silvio Berlusconi. Piccole polemiche a parte, la kermesse è stata un successo, con un discreto afflusso di pubblico. La terza festa della Libertà di Poggio Renatico si è svolta tra il 6 e l’8 settembre 2013 presso Via Dell’Artigianato, ed ha previsto un nutrito programma che, come nelle edizioni precedenti, ha unito momenti di confronto politico sul palco su tematiche di interesse nazionale con momenti ludici e di puro intrattenimento. Nella giornata di venerdì si è parlato del ruolo che i giovani possono avere nel futuro del paese, e si è fatto il bilancio dell’attività dell’allora consigliere regionale Mauro Malaguti. Nella giornata di sabato gli argomenti sono stati l’ambiente e il problema dello smaltimento dei rifiuti. Domenica si è trattato un tema molto interessante, ovvero l’appoggio dato dal PDL ai Radicali e alla loro campagna referendaria sulla giustizia, vista come una possibile alternativa alle idee di centrosinistra. In tutte e tre le giornate ci sono inoltre stati momenti di aggregazione sportiva, concerti dal vivo e la possibilità di gustare negli stand gastronomici allestiti nell’area di Via dell’Artigianato delle gustose piadine.