Messaggio

Home

La Festa del Popolo della Libertà di Bisceglie – settembre 2011

Tra il 21 e il 23 settembre del 2011 a Bisceglie, cittadina in provincia di Barletta-Andria-Trani, si è svolta una nuova Festa delle Libertà, così come da tradizione locale. Bisceglie infatti era una storica roccaforte della coalizione di centrodestra, e qui la Festa del PDL aveva sempre avuto un carattere di coesione e incontro molto forte.

Nel 2011 però c’è stato soprattutto un argomento al centro della tre giorni di dibattiti ed incontri: la sorte della casa della Divina Provvidenza, un ente la cui mala gestione stava mettendo in forse molti posti di lavoro e la sopravvivenza stessa della struttura. Ciononostante le parole con cui Francesco Amoruso, in veste di coordinatore regionale del PDL, ha voluto aprire la kermesse sono state piene di positività. Amoruso ha infatti ricordato come Bisceglie sia un luogo in cui la Festa della Libertà, organizzata prima da AN e ora dal PDL, ha sempre rappresentato un momento di gioia, una piccola pausa prima di riprendere i lavori dopo il periodo estivo. Insieme ad Amoruso all’inaugurazione c’era anche il coordinatore provinciale, Benedetto Fucci, che ha a sua volta fatto un appello alla coesione tra territorio, partito e cittadini. È stato invece l’onorevole Sergio Silvestris, eurodeputato, a ricordare la situazione della Casa Divina Provvidenza, anticipando l’incontro in cui se ne sarebbe parlato in modo più approfondito. La programmazione della festa si è svolta secondo i seguenti appuntamenti. Nella giornata di venerdì 21 settembre si è svolto il dibattito “Il PDL per la crescita del territorio” a cui hanno partecipato molti rappresentati locali, tra cui gli stessi Amoruso, Fucci e Silvestris, ma soprattutto a cui ha preso parte un rappresentante della coalizione a livello nazionale, ovvero Raffaele Fitto. A seguire c’è stato l’incontro a cui hanno preso parte gli assessori del comune che hanno parlato de “Il nostro impegno per la città”, seguito da un gradevole intermezzo musicale. Nella giornata seguente, sabato 22 settembre, si è tenuto uno degli appuntamenti immancabili della Festa della Libertà di Bisceglie, ovvero sagra dell’uva, seguita dall’intervento di uno degli ospiti di maggior spicco della manifestazione, ovvero Maurizio Gasparri, all’epoca al Capogruppo del PDL al Senato. Ancora una volta la serata si è chiusa in musica con la Grande Orchestra Italiana. L’ultima giornata, domenica 23 settembre, ha avuto inizio fin dal mattino presto con una raccolta di sangue promossa dall’AVIS e seguita da alcuni eventi dedicati ai più piccoli. Un altro momento ludico è stato rappresentato dalla passeggiata a cavallo che ha permesso di conoscere le vie e i meandri di Bisceglie da un inedito punto di vista. Nel pomeriggio si è tenuto il dibattito più atteso della festa, “Casa Divina Provvidenza: ad un passo dal baratro?”, a cui sono intervenuti i rappresentanti dei sindacati. La conclusione della manifestazione è stata tutta interamente all’insegna dello svago e dell’intrattenimento, con un talent show musicale dal titolo “La Meglio Gioventù” seguito dal Gran Galà della Moda. Infine c’è stata anche l’estrazione della lotteria che metteva in palio una crociera sul Mediterraneo per due persone. Anche nel 2011 la Festa del PDL di Bisceglie si è riconfermata dunque un importante momento di confronto tra i rappresentanti della coalizione e la base, ma soprattutto un punto di incontro tra la direzione nazionale e le problematiche locali, a partire da quelle legate alla gestione della Casa Divina Provvidenza.